Venerdì 27 Marzo 2015
 
 

HOME PAGE
ASSOCIAZIONE
TESSERAMENTO
ACCOGLIENZA
GIOVANI
ARCHIVIO FOTO
LESBO
TRANS
SPORTELLO DIRITTI
CASA DELLE DIVERSITÀ
RASSEGNA STAMPA

CONTATTACI
divercity
Attività di accoglienza, consulenza psicologica e legale gratuita

Orari sportello:

lunedì: 9 - 14
martedì:  12 - 17
giovedì: dalle 13 - 18

sportellotrans_small

psico_small

sportellomilksmall

gruppo_giovani

Migra_Antinoo_logo

Freedom

percorsintegrazione

freeIDnw

cittamica

loghetto

Telefono_amico_2
MAR-GIO 9-13 e 15-17

cineforum2012


 

Chi è online
 10 visitatori online
Antinoo Tag Cloud
Arcigay Napoli incontra Papa Francesco

Una delegazione di Arcigay Napoli incontrerà Papa Francesco durante la visita pastorale del Pontefice a Napoli.

Il prossimo sabato 21 marzo sarà ricordato certamente come un giorno eccezionale per la nostra città perché la visita pastorale di Papa Francesco non sarà come tutte le altre visite effettuate dai precedenti Pontefici: Bergoglio, che ha inaugurato un nuovo modo di interpretare il ruolo del Vicario di Cristo, inizierà la sua visita proprio da Scampia, dalle “famigerate” Vele, e nel corso della giornata incontrerà anche i detenuti presso il Carcere di Poggioreale e gli ammalati nella Chiesa del Gesù Nuovo.

Nell’ambito della visita, un passaggio storico e senza dubbio impensabile fino a qualche anno fa, sarà la presenza della elegazione del Comitato Provinciale Arcigay Antinoo di Napoli. L’incontro, che lo stesso comitato ha chiesto al pontefice, nasce dalla convinzione che al fondo delle battaglie laiche per i diritti delle persone LGBT ci sia un sentimento di giustizia e rispetto reciproco che sembra in assoluta sintonia con le dichiarazioni di questo Papa, talora rivoluzionarie ma non sempre condivise da tutte le gerarchie clericali.

Quella del 21 marzo sarà una data rilevante anche per tante persone LGBT che, da credenti, hanno vissuto con disagio e sofferenza la propria condizione affettiva ed identitaria e che adesso, grazie alle aperture di questo pontefice, possono affrontare con più fiducia e speranza il proprio rapporto con la fede.

È con queste premesse e questi auspici, che il Comitato Provinciale Arcigay Antinoo di Napoli esprime tutta la sua gratitudine al Santo Padre per avergli accordato l’incontro, cogliendo in questo gesto la chiara volontà di stabilire che anche per la massima autorità della Chiesa Cattolica, la dignità delle persone LGBT merita la stessa sollecitudine e lo stesso interesse della dignità di qualsiasi altro essere umano.

Il Presidente 
Antonello Sannino
mobile: 3922468663
e-mail: presidente@arcigaynapoli.org

Ufficio Stampa
Comitato Arcigay Antinoo di Napoli
Vico San Geronimo, 17
telefono: 0815528815
mobile: 3922468663
e-mail: info@arcigaynapoli.org

papa_francesco_rainbow-586x390

pdfLa lettera di Arcigay Napoli al Pontefice

 
MERCOLEDI' 25 MARZO ORE 18:00, CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA ARCIGAY NAPOLI
Lunedì 09 Marzo 2015 00:00
arcigaynapoli

Con la presente è convocata, ai sensi degli art. 13, 14 e 23 dello Statuto del Comitato provinciale Arcigay Antinoo di Napoli ONLUS, per il giorno martedi 24 marzo c.a. alle ore 18:30 in prima convocazione, e per giorno merdoledì 25 marzo c.a. alle ore 18.00 in seconda convocazione, presso la sede sociale, sala “casa comune delle diversità”, Vico San Geronimo n° 17, l’Assemblea ordinaria delle associate e dei associati al Comitato provinciale Arcigay “Antinoo” di Napoli ONLUS per la discussione e relative deliberazioni sul seguente ordine del giorno (OdG):

1) Relazione Tesoriere;
2) Relazione Presidente;
3) Discussione e approvazione Bilancio consuntivo 2014;
4) Discussione e approvazione Bilancio preventivo 2015;
5) Ratifica nuovi componenti Consiglio Direttivo;
6) Varie ed eventuali.


Si ricorda che l'Assemblea, in prima convocazione, è regolarmente costituita con la presenza di più di metà de* soc* e delibera a maggioranza assoluta. In seconda convocazione non è previsto un quorum costitutivo e l'assemblea delibera a maggioranza assoluta de* soc* presenti.
Hanno diritto al voto (non è previsto voto su delega) tutte le associate e gli associati regolarmente tesserati al Comitato Arcigay di Napoli  ed in regola con la quota associativa.
E' possibile iscriversi e/o rinnovare la tessera non oltre la prima votazione.
Napoli, lì 09/03/2015


Il Presidente
Antonello Sannino

 
LGBTI Una guida dei termini politicamente corretti
Quando si fa riferimento a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) è importante la terminologia che si utilizza poiché le dimensioni linguistiche, i concetti espressi tramite specifici linguaggi ed i discorsi hanno un potente impatto sulla costruzione della realtà e, quindi, anche dello stigma e della discriminazione. Ricorrere a termini "politicamente corretti", quindi, può avere molte ricadute positive sulle persone sia sul piano affettivo che psicologico. Quando ciò non accade c'è il rischio che si venga a creare distanza o confusione. Per esempio, l'acronimo"LGBT" viene solitamente usato all'interno dei movimenti che hanno lo scopo di sostenere i diritti e l'ottenimento di pari opportunità per le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender, ma il suo utilizzo potrebbe confondere e allontanare tutte quelle persone che sono distanti da questa realtà e che,quindi, non riescono a comprenderne il significato. Questa guida è stata pensata per sostenere le persone LGBT, ma anche tutti coloro che per motivi diversi (genitori, fratelli, amici, insegnanti, educatori, professionisti) si interrogano sulle diverse dimensioni e significati connessi all'orientamento sessuale e all'identità di genere. L'obiettivo è di provare a fare chiarezza, liberando un'ampia serie di termini e vocaboli da stereotipi, pregiudizi e stigmi, favorendo nei cittadini tutti un'informazione corretta.
Essa offre una visione d'insieme del vocabolario essenziale, dei termini da evitare ed alcuni messaggi chiave per trattare le varie questioni connesse all'orientamento sessuale e all'identità di genere e a tutto ciò che da esse diparte, come ad esempio il riconoscimento delle relazioni affettive sul piano legale, le leggi anti-discriminazione o l'omogenitorialità.
È importante, però, sottolineare che l'intento degli autori non è stato quello di creare una serie di rigide prescrizioni, ma quello di fornire al lettore una guida agevole, in grado di creare una riflessione sulla terminologia possibilmente più corretta da utilizzare. I contesti, però, sono molteplici e diversificati. Ci auguriamo, dunque, che il lettore possa utilizzare questa guida come uno strumento di comprensione delle differenti questioni LGBT.
Questa guida rappresenta una traduzione ed un adattamento italiano di un opuscolo pubblicato dal Movement Advancement Project (MAP), un movimento indipendente americano che si occupa di pari opportunità per la popolazione LGBT. La serie Talking About LGBT issues, consultabile online sul sito www.lgbtmap.org/talking-about-lgbt-issues-series esu www.glad.org/talkingabout, fornisce raccomandazioni e risorse aggiuntive.
Buona lettura.
guidatermini
Quando si fa riferimento a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) è importante la terminologia che si utilizza poiché le dimensioni linguistiche, i concetti espressi tramite specifici linguaggi ed i discorsi hanno un potente impatto sulla costruzione della realtà e, quindi, anche dello stigma e della discriminazione. Ricorrere a termini "politicamente corretti", quindi, può avere molte ricadute positive sulle persone sia sul piano affettivo che psicologico. Quando ciò non accade c'è il rischio che si venga a creare distanza o confusione. Per esempio, l'acronimo"LGBT" viene solitamente usato all'interno dei movimenti che hanno lo scopo di sostenere i diritti e l'ottenimento di pari opportunità per le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender, ma il suo utilizzo potrebbe confondere e allontanare tutte quelle persone che sono distanti da questa realtà e che,quindi, non riescono a comprenderne il significato. Questa guida è stata pensata per sostenere le persone LGBT, ma anche tutti coloro che per motivi diversi (genitori, fratelli, amici, insegnanti, educatori, professionisti) si interrogano sulle diverse dimensioni e significati connessi all'orientamento sessuale e all'identità di genere. L'obiettivo è di provare a fare chiarezza, liberando un'ampia serie di termini e vocaboli da stereotipi, pregiudizi e stigmi, favorendo nei cittadini tutti un'informazione corretta.
Essa offre una visione d'insieme del vocabolario essenziale, dei termini da evitare ed alcuni messaggi chiave per trattare le varie questioni connesse all'orientamento sessuale e all'identità di genere e a tutto ciò che da esse diparte, come ad esempio il riconoscimento delle relazioni affettive sul piano legale, le leggi anti-discriminazione o l'omogenitorialità.

È importante, però, sottolineare che l'intento degli autori non è stato quello di creare una serie di rigide prescrizioni, ma quello di fornire al lettore una guida agevole, in grado di creare una riflessione sulla terminologia possibilmente più corretta da utilizzare. I contesti, però, sono molteplici e diversificati. Ci auguriamo, dunque, che il lettore possa utilizzare questa guida come uno strumento di comprensione delle differenti questioni LGBT.

Questa guida rappresenta una traduzione ed un adattamento italiano di un opuscolo pubblicato dal Movement Advancement Project (MAP), un movimento indipendente americano che si occupa di pari opportunità per la popolazione LGBT. La serie Talking About LGBT issues, consultabile online sul sito www.lgbtmap.org/talking-about-lgbt-issues-series esu www.glad.org/talkingabout, fornisce raccomandazioni e risorse aggiuntive.

Buona lettura.

 
Turismo LGBT: distretto LGBT nelle nuove brochure del Comune di Napoli
naples-experience-2
Sul sito www.vivere.napoli.it del Comune di Napoli sarà possibile scaricare e stampare le 8 brochure di Naples Experience.

Le 8 brochure che dividono il territorio in 8 distretti tematici hanno duplice obiettivo: da un lato migliorare il riferimento del turista che visita la città tutelando anche la sicurezza dei percorsi che sceglie con informazioni precise, e dall’altro fargli scoprire tutte le risorse e le esperienze che Napoli ha da raccontare.
Le brochure propongono, dunque, un’esperienza esclusiva che conduce i nostri turisti a vivere in maniera completa la città. Dalle aree verdi, ai punti panoramici, ai luoghi dove potranno praticare il fitness, al food, all’artigianato, al LGBT, alle aree dedicate alla famiglia, alle zone dove poter fare shopping.
Tra gli 8 "distretti" turistici compare appunto il distretto LGBT, un primo, ma importante passo, voluto dall'Amministrazione del Comune di Napoli e dall'Assessorato alla Comunicazione, verso un obiettivo ambizioso ma realizzabile, ovvero far diventare Napoli un punto di riferimento nel mediterraneo per milioni di turisti gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. La costruzione di una forte rete territoriale tra enti locali, associazioni ed imprenditori può produrre risultati interessantissimi, sia sul piano sociale che su quello economico, per una città, come Napoli, che da sempre ha una grande vocazione all'accoglienza ed all'integrazione.
Leggi tutto...
 
Gruppo Giovani: si riparte!

Il Gruppo Giovani Arcigay, nell'auguare a tutte e tutti un felice 2015,  vi ricorda che anche per il nuovo anno ci saranno tante sorprese.

Fiocca la neve e fioccano gli eventi ed ecco a voi il calendario delle attività del mese di Gennaio:

GGGennaio


 

Arcigay NapoliIl Comitato Provinciale Arcigay Antinoo di Napoli ONLUS, organizzazione di volontariato, iscritta al registro regionale del volontariato, è “nata“ il 22 ottobre 2005, ma Arcigay è attiva a Napoli dal 1984. L'associazione ha fini solidaristici, di volontariato sociale ed opera con l'azione diretta, spontanea, personale e gratuita dei propri aderenti nel settore della tutela dei diritti civili, della prevenzione e recupero dell'emarginazione, della promozione della cultura e di attività ricreative. Si impegna nella promozione dei diritti delle persone gay, lesbiche, transessuali e transgender contribuendo ad accrescere nella società una visione positiva dell'essere omosessuale o transessuale. Come supporto alla comunità LGBT napoletana svolge i seguenti servizi: Sportello Legale, Telefono Amico, supporto- socio-Psicologico, Sportello Salute, Migranti.

Nella nostra sede, aperta alla partecipazione ed al contributo di tutti e tutte le, puoi trovare il Gruppo Giovani, Gruppo Lesbo, Gruppo Trans, Gruppo Genitori. Per qualsiasi informazione Contattaci.
Ricorda che Arcigay Napoli cresce grazie all'aiuto dei volontari, quindi anche col tuo se vorrai.

Per tesserarsi ad Arcigay clicca qui.