Martedì 30 Agosto 2016
 
 

HOME PAGE
ASSOCIAZIONE
TESSERAMENTO
ACCOGLIENZA
GIOVANI
ARCHIVIO FOTO
LESBO
TRANS
SPORTELLO DIRITTI
CASA DELLE DIVERSITÀ
RASSEGNA STAMPA

CONTATTACI
divercity
Attività di accoglienza, consulenza psicologica e legale gratuita

Orari sportello:

lunedì: 9 - 14
giovedì: dalle 13 - 18


CENTRI DI RIFERIMENTO
Test HIV di IV generazione

1)

Risposta anonima in 24H
Fondazione Pascale
Centro immunotrasfusionale
Laboratorio di virologia
Dott. Arnolfo petruzziello
Via Semmola
Tel. 081- 5903433
Servizio gratuito

2)

AZIENDA OSPEDALIERA DEI
COLLI OSPEDALE COTUGNO
Gruppo C - Ambulatorio
Esterno

Via G. Quagliariello, 54
80131 Napoli
Tel. 081.590.83.25 o
081.590.82.51
Accesso Lun 9:00 - 12:00
Giov 09:00 - 12:00
Gratuito e Anonimo

3)

Centro Test IST

(Infezioni Sessualmente
Trasmissibili) MTS-MST
Azienda Ospedaliera
Universitaria Federico II
Dermatologia Dip.to
di Medicina Clinica - Ed. 10
Via Sergio Pansini 5
80131 Napoli
Tel. 081.746.24.12 o
081.746.23.58
Accesso Lun - Ven 9 -14
Prenotazione telefonica
gratuita e anonima

 

sportellotrans_small

psico_small

sportellomilksmall

gruppo_giovani

Migra_Antinoo_logo

Freedom

percorsintegrazione

freeIDnw

cittamica

loghetto

Telefono_amico_2
MAR-GIO 9-13 e 15-17

cineforum2012


 

Chi è online
 82 visitatori online
Antinoo Tag Cloud
Trans ricoverata al Pascale si complimenta con medici e infermieri. “Da Napoli segnali di inclusione ed emancipazione”

Non solo cattive notizie quando si parla della sanità, di Napoli e delle problematiche connesse al mondo Lgbt. È di stamattina la notizia che una transessuale lucana, ricoverata per un piccolo intervento presso l'Ospedale Pascale di Napoli, si è complimentata sia con i medici che con tutti gli operatori sanitari per la cura e l’attenzione con cui è stata trattata.

pascale_napoli

Arcigay Napoli e Arcigay Campania esprimono il proprio apprezzamento per la sensibilità e la premura di tutto il personale medico-sanitario dell'Ospedale Pascale e - ancora una volta - condividono con entusiasmo i segnali di progresso culturale e civile che si registrano a Napoli, trasformandola, sia pur lentamente e non in maniera omogenea, in un vero modello di inclusione ed emancipazione.

Antonello Sannino
Presidente di Arcigay Napoli

Claudio Finelli
Presidente di Arcigay Campania

e-max.it: your social media marketing partner
 
Schiaffeggiato a piazza Bellini. Sannino: “si denuncia molto di più ma occorre una legge contro l’omotransfobia”

Arcigay Napoli e ATN - Associazione Trans Napoli rendono nota l’ennessima aggressione di stampo omofobico avvenuta stanotte nei pressi di piazza Bellini a Napoli. La vittima (Domingo, un uomo di 50 anni, tesserato dell’associazione) verso le ore 4.00 attendeva il primo autobus disponibile per tornare a casa quando tre uomini, scesi da un auto in sosta nei pressi della fermata, lo hanno schiaffeggiato con violenza. Dopo l’accaduto Domingo si è diretto in Questura ed ha poi deciso di rendere pubblico quanto avvenuto.

bellini_notte

La vicenda di Domingo è solo l'ultimo gravissimo episodio di intolleranza omofobica registrato a Napoli e soprattutto ancora una volta a piazza Bellini, luogo di riferimento e identitario per la comunità lgbt. Nel 2009 Marialuisa Mazzarella subì una tremenda aggressione per difendere l’amico omosessuale e per quei fatti oggi gli aggressori di Marialuisa, Medaglia d’oro al valor civile, sono stati condannati a 10 anni con Arcigay riconosciuta parte lesa.

“In questi anni – dichiara Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli - sono tantissimi i casi e le segnalazioni arrivate da quel luogo e dalle altre zone di Napoli. Io stesso nel 2007, insieme al mio compagno di allora, fui vittima di una violenta aggressione proprio a piazza Bellini e supportato da Arcigay esposi denuncia, Per fortuna oggi si denuncia molto di più, anche se per diversi motivi molti ragazzi hanno ancora timore e non riescono a denunciare, come il caso di un ragazzo malamente aggredito in un noto locale della penisola sorrentina. In questo caso grazie alla collaborazione con l’ATN la vicenda viene pubblicamente resa nota e aiuteremo Domingo a esporre denuncia. Ma ancora una volta arriviamo in ritardo, a cose accadute, e non riusciamo a prevenire la violenza. Chiediamo a Regione e Comuni, di poter intervenire con tutti i mezzi a loro disposizione, compreso la possibilità di avere una legge regionale contro l’omotransfobia nell’attesa che presto arrivi una legge nazionale che si rende sempre più necessaria dopo la legge sulle Unioni civili.  Chiediamo alle Forze dell’ordine di alzare il livello di attenzione e di sorveglianza, anche notturna, in alcuni luoghi particolari, come piazza Bellini, piazza Monteoliveto, la sede storica di Arcigay/Arcilesbica e fuori ai locali e ai luoghi di aggregazione della movida lgbt”.

e-max.it: your social media marketing partner
 
La nostra risposta alle intimidazioni: niente paura, ancora più decisi nella lotta all'omotransfobia.

A poche ore di distanza dalla preoccupante scoperta del bossolo di un proiettile sul chiavistello della porta della nostra Associazione, volevo ringraziare, a nome dell'intero Comitato Arcigay di Napoli, le tante associazioni, locali e nazionali, lgbt e non, i parlamentari, i politici locali e i/le tanti/e cittadini/e, per le numerose manifestazioni di solidarietà e di vicinanza.

Il Comune di Napoli e le Forze dell'Ordine stanno facendo il possibile per fare chiarezza sull'inquietante vicenda del proiettile (e non solo). C'è grande collaborazione tra le Istituzioni e la nostra Associazione.

Devo personalmente ringraziare il Vicepresidente Fabrizio Sorbara e il nostro responsabile sede, Fabio Caruso, per la collaborazione con Carabinieri e Polizia di Stato. Devo altresì ringraziare Salvatore Simioli e Carmine Urciuoli per il costante e prezioso sostegno, ma lasciatemi soprattutto ringraziare l'intero Consiglio direttivo del nostro Comitato, le tante volontarie e tanti volontari che in queste ore stanno dimostrando un infinito amore verso la nostra Associazione, una enorme generosità e nessuna paura.

Tra poche ore sarò ricevuto dalle Forze dell'ordine e dal Vice-Sindaco per capire come poter arginare questi episodi.

La nostra risposta è non fermarsi, per questo abbiamo subito confermato i prossimi appuntamenti e la regolare riapertura quotidiana della nostra sede, per le prossime settimana sono in programma:

Turismo LGBT, 26 agosto, escursione in penisola sorrentina:
http://www.arcigaynapoli.org/notizie/89-aggregazione-turismo-e-sport/1239-26-agosto-rainbow-coast-to-coast-escursione-alla-baia-di-recommone.html

Sport LGBT, formazione delle squadre di calcetto e pallavolo:
http://www.arcigaynapoli.org/notizie/89-aggregazione-turismo-e-sport/1238-calcetto-e-pallavolo-scendi-in-campo-con-arcigay-napoli.html

Cultura LGBT, 7 settembre, Presentazione del film documentario "La Tarantina" di Fortunato Calvino:
http://www.arcigaynapoli.org/cultura/1237-7-settembre-prima-napoletana-per-il-film-documentario-qla-tarantinaq-di-fortunato-calvino.html

Associazione, 17 settembre, Assemblea straordinaria dei soci:
http://www.arcigaynapoli.org/notizie/33-associazione/1232-11-marzo-assemblea-straordinaria-bisogni-progetti-e-iniziative-per-la-comunita-trans-napoletana.html

Antonello Sannino
Presidente Arcigay Napoli

14087405_1048059058563811_779611465_o

e-max.it: your social media marketing partner
 
Trovato bossolo di un proiettile esploso davanti alla porta della sede storica dell’Arcigay Napoli

COMUNICATO STAMPA

23/08/2016

Trovato bossolo di un proiettile esploso davanti alla porta della sede storica dell’Arcigay “Antinoo” di Napoli in vico San Geronimo. Antonello Sannino:«Non ci lasciamo intimorire. Chiediamo un incontro con Comune e Questura»

La mattina del 22 agosto 2016, alla riapertura della sede, il bossolo di un proiettile esploso è stato ritrovato appoggiato sul chiavistello della porta della sede delle attività sociali dell’Arcigay di Napoli “Antinoo” in vico San Geronimo, che si trova a pochi metri da via Benedetto Croce frequentatissima da turisti e visitatori. Episodi di violenza regolarmente denunciati alle forze dell’ordine sono stati registrati con maggiore frequenza negli ultimi mesi: carcasse di animali morti lasciati davanti alla sede, porte ritrovate aperte senza furti o apparenti forzature, cassonetti della spazzatura spostati ad ostruire gli ingressi sulla strada e, una sera a luglio, un gruppo di ragazzi su ciclomotori ha costretto all’interno alcuni associati con la minaccia di armi da fuoco.

«L’ultimo episodio del proiettile lasciato sulla soglia della nostra porta è inquietante perché viene dopo molti altri episodi di vandalismo che sono avvenuti negli ultimi mesi ai danni della sede storica dell’Arcigay di Napoli e prontamente segnalati alle forze dell'ordine e alle istituzioni locali», afferma Antonello Sannino, presidente dell’Arcigay di Napoli, «La comunità LGBT ha ottenuto nel nostro paese conquiste rivoluzionarie, in termini di visibilità sui media e di diritti, per questo non possiamo escludere attenzioni di forze reazionarie ed antidemocratiche, ma non ci lasceremo intimorire, l’asssociazione continuerà ad erogare i suoi servizi e a tenere aperti i suoi sportelli tutti i giorni dalla mattina alla sera. Per questo chiediamo l'immediato intervento del Sindaco e dell’Assessore delegata alla sicurezza urbana, del Presidente della Municipalitá 2 e la convocazione di un Tavolo con Comune e Questura perché vengano messe in essere efficaci misure di sicurezza per la cittadinanza».

La sede dell’Arcigay di Napoli in vico San Geronimo, ove da molti anni sono offerti servizi gratuiti di assistenza alla cittadinanza sulle questioni di genere, con sportello psicologico e legale, sulle Malattie a Trasmissione Sessuale, e dove è la sede di uno dei più ricchi e importanti Centri di Documentazione LGBT della nazione, fa parte del patrimonio immobiliare del Comune di Napoli ed attende l’assegnazione definitiva alla storica associazione in difesa delle persone omosessuali, transesuali, intersessuali della città.

Bozzolo_ArcigayNapoli22082016_1Bozzolo_ArcigayNapoli22082016_2

14087405_1048059058563811_779611465_o

e-max.it: your social media marketing partner
 
17 settembre: Assemblea straordinaria; Unioni civili e omotransfobia.
arcigaynapoli

Con la presente è convocata, ai sensi dello Statuto del Comitato provinciale Arcigay Antinoo di Napoli ONLUS, per il giorno sabato 17 settembre c.a. alle ore 17:00 in prima convocazione, e per giorno sabato 17 settembre c.a. alle ore 18.00 in seconda convocazione, presso la sede sociale, sala “casa comune delle diversità”, Vico San Geronimo n° 17, l’Assemblea straordinaria delle associate e dei associati al Comitato provinciale Arcigay “Antinoo” di Napoli ONLUS per la discussione e relative deliberazioni sul seguente ordine del giorno (OdG):

  1. legge sulle Unioni civili, attuazione nei Comuni;
  2. omotransfobia, piano d'azione territoriale e nazionale;
  3. programmazione calendario eventi 2016/17;
  4. pride regionale e Mediterranean Pride of Naples 2017;
  5. campagna di tesseramento;
  6. gruppi, sportelli, progetti e servizi del Comitato, criticità e nuove idee.
  7. Varie ed eventuali.

Si ricorda che l'Assemblea, in prima convocazione, è regolarmente costituita con la presenza di più di metà de* soc* e delibera a maggioranza assoluta. In seconda convocazione non è previsto un quorum costitutivo e l'assemblea delibera a maggioranza assoluta de* soc* presenti. Si ricorda che l'Assemblea, in prima convocazione, è regolarmente costituita con la presenza di più di metà de* soc* e delibera a maggioranza assoluta. In seconda convocazione non è previsto un quorum costitutivo e l'assemblea delibera a maggioranza assoluta de* soc* presenti. Hanno diritto al voto (non è previsto voto su delega) tutte le associate e gli associati regolarmente tesserati al Comitato Arcigay di Napoli ed in regola con la quota associativa.


Napoli, lì 07/08/2016

Il Presidente
Antonello Sannino
e-max.it: your social media marketing partner
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information