Cultura

96B257DB-9748-4F91-AB31-5157BD882821_w610_r0_s
Il tempo del Vino e delle Rose
(Piazza Dante 44)

Giovedì 15 ottobre
ore 18

Un Askenazita tra Romania ed Eritrea

di

Dova Cahan

DOVA CAHAN sarà a Napoli, giovedì 15 settembre alle 18 al Tempo del Vino e delle Rose.

DOVA CAHAN è una scrittrice israeliana che vive a Tel Aviv, nata a Bucarest e formatasi in Eritrea.Un'intellettuale cosmopolita che ha vissuto sulla propria pelle e su quella dei suoi cari, lo stigma dell'esclusione e l'esperienza della paura. Al momento è in giro per l'Europa con il suo nuovo libro e ha scelto Napoli e il Tempo del Vino e delle Rose per presentarlo. Il suo volume, con una prefazione del prof. Marco Cavallarin, storico della comunità ebraica dell'Eritrea racconta la biografia del padre, Herşcu Şaim Cahan (1912-1974), pioniere sionista  emigrato dalla Romania all’inizio della dittatura comunista e rimasto nell’ex colonia italiana Eritrea fino alla morte.

Interverranno:

l'autrice Dova Cahan

Tina Bianco (Presidente Ass. la Rosa Bianca)

Maria Giovanna Fiume (Presidente Ass. Donne a Testa Alta)

Giuseppe Crimaldi (Giornalista de Il Mattino e Vice Presidente Ass. Italia Israele)

Claudio Finelli (Presidente Arcigay Campania)

Comitato Organizzativo: Iolanda Liccardo, Lina Fariello, Lina Cascella, Antonella Pirozzi

Segreteria Scientifica: Giuseppe Franchi


Patrocinio Morale di Arcigay Napoli, Ass. Italia-Israele

In occasione dei Giovedì dell'Arte,  Il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli presenta il suo evento giovedì 28 luglio al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

LA NOTTE DEGLI DEI

"Itinerari tra Mito, Eros e Natura "

La visita guidata si terrà, in orario serale, nello scenario del Museo Archeologico di Napoli, tra i più importanti musei nel mondo per l' archeologia classica. Nel 1777, Re Ferdinando IV di Borbone decise di farne sede di un Museo, inaugurato poi nel 1816 come Real Museo Borbonico.

Nel 1860 con l' unità d' Italia, il Real Museo Borbonico divenne proprietà dello Stato, assumendo quindi la nuova denominazione di "Museo Nazionale".

Il museo contiene alcune collezione di valore europeo, come la collezione Farnese formatasi nel XVI sec. Si tratta di una collezione di antichità, rinvenute nella zona delle Terme di Caracalla a Roma, voluta da Papa Alessandro III Farnese e dai suoi successori.

Segue la collezione Egizia, la collezione dei Mosaici staccati dalle case vesuviane in età borbonica, e il Gabinetto segreto con materiali di soggetto erotico raccolti nel 700 e per molti anni non visibili al pubblico.

Tra le altre sezioni di importanza mondiale la sezione degli Affreschi e la sezione dedicata alla Villa dei Papiri di Ercolano, una delle ville marittime più lussuose dell' antichità romana celebre per la sua biblioteca di papiri con testi in greco e latino.

La Notte, continuerà nello scenario di Piazza Dante dove sarà offerto un "Coffe&ArtBreak" a cura del Caffè Letterario " Il Tempo del Vino e Delle Rose ".

Contributo organizzativo a persona 10 euro ( visita guidata + biglietto d' ingresso + coffee&artbreak )

Appuntamento alle ore 20, 45 Ingresso Museo  - Inizio visita guidata ore 21,00

Info e prenotazioni: 3356795493- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -

3288931640 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

il Delegato al Turismo Fabio Corbisiero Arcigay Antinoo Napoli

il Coordinatore dell' Evento : Luigi Giove Arcigay Antinoo Napoli

280716

SABATO 9 LUGLIO 2016
ORE 21.00
The Danish girl
Con: Eddie Redmayne, Amber Heard, Alicia Vikander, Matthias Schoenaerts, Adrian Schiller
Regia: Tom Hooper.

Ore 20.00
Talk
Il percorso transessuale oggi, le due metà del cielo: saranno con noi, ospiti di Arcigay,  Antonello Sannino, Daniela Lourdes Falanga e Fabio Caruso.

Per tutti i tesserati Arcigay prezzo scontato (mostrando la tessera) a 5 euro.
thedanishgirl
13406834_10154862541784338_8497576211117749808_n
GIOVEDì 30 GIUGNO - ORE 18
L'ISOLA CHE C'E'
VIA G. GIGANTE, 45 - NAPOLI
presenta
Il lungo viaggio di una chemise
di
FABRIZIO CASU
presenta Marina Salvetti
Interventi di Ornella d'Anna
modera Claudio Finelli
Letture di Luisa Aiello
La chemise è un abito di rottura, anticonformista e audace.

Colei che lo indossa è una delle regine più famose di tutti i tempi: Maria Antonietta.

Con una scelta più intuitiva che ragionata, la moglie di Luigi XVI, ignara di danzare sull'orlo del baratro, decide di sovvertire il protocollo di Versailles, rigido come le stecche e i paniers che imprigionavano i corpi delle donne dell'epoca, e prende ad indossare abiti di mussola bianca, fino ad allora intesi come semplici sottovesti.
Inconsapevole di anticipare, con la moda, quello che sarà il pensiero dirompente della Rivoluzione, Maria Antonietta archivia le affettate consuetudini di un'aristocrazia autoreferenziale e ammuffita e si avvia, a grandi falcate, verso un destino ineluttabile che, nel bene e nel male, ne fisserà per sempre il nome nella Storia. 

Finalmente, dunque, arriva anche a Napoli il saggio di Fabrizio Casu, fashion designer ed esperto di storia della moda,
f t g