Articoli Generali

locandina grrrls

 

Il 1 e il 2 novembre alle ore 20.30 presso il Teatro Area Nord di Piscinola (via Nuova Dietro La Vigna, 20) Caravan Teatro rappresenterà in antemprima GRRRLS – Il primo spettacolo italiano dedicato alle Pussy Riot.

Nel marzo del 2012 tre componenti del collettivo femminista e politicamente impegnato entrano nella Chiesta di Cristo Salvatore a Mosca e coperte da un passamontagna interrompono la liturgia recitando una sorta di preghiera contro la politica di Putin e in cui chiedono alla Madre di Dio di liberare la Russia dal Capo di stato. Per questo, vengono immediatamente arrestate, incarcerate e condannate con l'accusa di teppismo e istigazione all'odio religioso. La loro storia, nel giro di poco tempo, fa il giro del mondo.

Questo è il fatto di cronaca nudo e crudo dal quale partono le riflessioni della neonata compagnia Caravan Teatro, che vuole interrogarsi sulla reale condizione della donna all'interno della società, su quali siano le problematiche che deve affrontare e su quale sia il suo rapporto con il potere. L'azione delle Pussy Riot diventa qui uno spunto, l'incipit di una storia di donne rispetto alla quale lo spettatore è chiamato a farsi un'opinione.

In scena troviamo, infatti, il personaggio della Madre-e-Patria che comanda, impone, impartisce insegnamenti, giudica e condanna. Le sue azioni sono quelle dello Stato e del potere. E poi ci sono altre tre donne Bianca, Anna e Nadia che hanno un motivo comune: quello di ribellarsi, di fare qualcosa che vada oltre le regole imposte dalla Madre-e-Patria. Da qui la storia, che va oltre le Pussy Riot e diventa storia di conflitto.

GRRRLS, oltre ad essere il primo spettacolo italiano sulle Pussy Riot, ha già incontrato le ostilità della comunità russa che vive nel nostro paese, che preferisce chiudersi nel silenzio. Ma è da questa assenza di confronto che Caravan Teatro si è convinta maggiormente dell'esigenza di rappresentare questa vicenda a teatro e di parlarne il più possibile con le istituzioni e con le persone comuni.

GRRRLS verrà così presentato ufficialmente venerdì 25 ottobre alle ore 18 presso l'Archivio Fotografico Parisio di Napoli, sito in piazza Carolina n. 10 nei pressi del Porticato San Francesco di Paola n. 10. La presentazione sarà un momento per discutere non solo dello spettacolo ma delle tematiche relative alle questioni di genere e al valore dei diritti umani.

Inoltre martedì 29 ottobre alle ore 12 ci sarà a piazza San Domenico Maggiore un flash-mob che vedrà coinvolte le attrici dello spettacolo in una breve esibizione provocatoria.

Note di regia

III millennio dell’era cristiana: siamo andati sulla luna, le notizie girano in tempo reale, c’è la possibilità di creare reti di persone ad una velocità (inimmaginabile solo pochi anni fa) e nonostante tutto semplici diritti vengono calpestati giornalmente e la democrazia “umana” ha ancora tanta strada da fare: sei donna? C’è un problema. Questo semplice indizio di razzismo sociale macroscopico, ma inalterato durante gli anni, ci ha portato a chiederci qual è il vero motore di queste discriminazioni e pregiudizi.

GRRRLS è un termine derivante dal Riot Grrrl ovvero “disordine civile di un gruppo di ragazze” ed è un sottogenere musicale punk rock al femminile. Dai fatti accaduti alle Pussy Riot, collettivo d’arte femminile, nella maschilista Russia post comunista ha inizio il racconto di emancipazione ma anche di ribellione, di disobbedienza civile, di libertà. Il rapporto conflittuale che il potere, da sempre maschile, ha contro le eccellenze delle donne è la base di questo spettacolo.

Le vicende delle Pussy Riot sono contemporanea alla nostra epoca, talmente contemporanee che giorno per giorno escono notizie su di loro, così abbiamo la possibilità di un work in progress che asseconda e segua le vicende ancora in divenire del gruppo. Questo ci pone la necessità del non-dove e del non-quando stilistico.

Dobbiamo essere l’idea, questo è quello che dice Nadia per convincere le sue compagne, la loro rivoluzione si fa in modo nuovo, trans mediale, diventando l’idea della disobbedienza civile, della libertà di espressione.

Allo spettatore sarà data la possibilità di esprimere un giudizio su queste idee (non sullo spettacolo) o di scrivere un messaggio alle Pussy Riot vere, attraverso una macchina da scrivere che sarà posta all’ingersso e all’uscita dello spettacolo. La lettera piena di messaggi del pubblico, sarà recapitata alle Pussy Riot insieme alla sua traduzione.

Giovanni Del Prete

COMPAGNIA

CARAVAN TEATRO è una compagnia nata nel 2013, dall’unione di Francesca Iovine, Mariateresa Monda, Giovanni Del Prete e Francesco Felaco. Il nome Caravan è stato scelto naturalmente per sottolineare una comune visione della vita teatrale simile alle carovane che hanno il loro percorso, spesso pionieristico, e tracciano un sentiero per raggiungere nuove mete e nuovi traguardi.

Grrrls è il primo spettacolo di questa nuova formazione che ha alle sue spalle altri spettacoli già realizzati insieme, tra cui Janara e il format teatrale A spasso con la Storia.

00 16
Mercoledì 19 ottombre, ore 19:00, @Toma via S.G.M. Pignatelli 45, nei pressi della sede Arcigay Napoli, AperiToma.
Saremo presenti con un nostro Stand informativo durane la serata...

Torna La Corte della Formica

La rassegna prevede, dal 14 al 21 ottobre, 18 corti teatrali, 22 racconti brevi e 12 corti cinematografici

«La cosa bella de La Corte è la forma umana. È proprio grazie alla creatività di persone che valgono che siamo qui». Sono queste le parole di Manuela Schiano Lomoriello, organizzatore e amministratore della nona edizione della rassegna La Corte della Formica. La manifestazione, diretta da Gianmarco Cesario, si terrà al Teatro Piccolo Bellini di Napoli dal 14 al 21 ottobre. “La verità, vi prego, sull’amore” è il tema intorno al quale sono stati ideati i progetti presentati: 18 corti teatrali, 22 racconti brevi e 12 corti cinematografici.

IL PROGRAMMA – Lunedì 14 ottobre ore 18.00 vi sarà la rassegna di narrativa breve “Scrivere a Corte”, curata da Claudio Finelli; da martedì 15 a domenica 20 ottobre, ore 21.00, le sei serate della rassegna di teatro breve “La Corte della Formica”. Lunedì 21 ottobre, ore 15.30, presso il Multicinema Modernissimo, in collaborazione con Stella Film e Pigrecoemme, la rassegna di cinema breve “La Corte della Formica Movie”. Lunedì 28 ottobre, ore 21.00, al Teatro Piccolo Bellini il Gran Galà di Premiazione, serata condotta da Antonio Mocciola e Veronica Rega.

LE GIURIE – Per la sezione teatro: Gerardo D’Andrea (presidente), Claudio Finelli (coordinatore), Roberto Azzurro, Paolo Coletta, Hilenia De Falco, Bianca Nappi, Francesca Rondinella, Alessandra Stella. Per la sezione cinema:  Lucio Allocca (presidente), Luciano Correale (Art Concept della rassegna), Ugo Autori, Cristina Donadio, Luigi Scaglione, Pasquale Scialò. Per la sezione narrativa: Maurizio De Giovanni (presidente), Rosanna Bazzano, Michele Grauso, Antonio Mocciola, Eduardo Savarese.

corte
Lunedì 14 ottobre alle ore 18.00, al Teatro Piccolo Bellini di Napoli, ha avuto luogo la presentazione dei 22 autori finalisti della la rassegna di narrativa breve “Scrivere a Corte”, curata da Claudio Finelli all'interno della Rassegna "La Corte della Formica".
Tema di quest'anno: "La verità, vi prego, sull'amore".
Le letture sono state curate da Annalisa Direttore e Michele Iazzetta.
La giuria è formata da: M. de Giovanni (Presidente-scrittore), R.Bazzano (Poetessa e scrittrice per l'infanzia), M. Grauso (Editore), A.Mocciola(scrittore e giornalista), E. Savarese (scrittore)

scrivere a corte immagine

LUNEDI’ : ” ASSOCIAZIONE E PARTECIPAZIONE RETI PER IL SUD “-IL TERZO SETTORE COME MOTORE DELLA NOSTRA SOCIETA’-

LUNEDI’ : ” ASSOCIAZIONE E PARTECIPAZIONE RETI PER IL SUD "IL TERZO SETTORE COME MOTORE DELLA NOSTRA SOCIETA"

L’associazionismo  è voler  lavorare, donne e uomini, insieme  per costruire una società migliore. Unire le proprie forze, mettendo in secondo piano la propria fisionomia individuale, concentrando i singoli scopi in un solo obiettivo univoco.

Da sempre l’associazionismo è un terreno ricco di valori democratici e solidali.

” Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni ” Roosevelt.

Lunedì 14 Ottobre 2013 alle ore 17,00, si terrà presso la sede di Fondazione Sudd, al Corso Umberto 1, 35 Napoli,  il convegno

ASSOCIAZIONE E PARTECIPAZIONE – RETI PER IL SUD -

La finalità di questo incontro è quello di non dimenticare che l’impegno e il lavoro delle associazioni, sono il motore della nostra società.

Interverranno :

MARIANO ANNICIELLO Presidente ARCI NAPOLI

PASQUALE ORLANDO Presidente   ACLI FAP

ANTONIO BASSOLINO Presidente FONDAZIONE SUDD

Modera :

CARLO PORCARO Caporedattore ReteNews24

Inoltre parteciperanno :

DANIELE MARRAMA Presidente Fondazione BANCO NAPOLI ENRICO BORRELLI,Presidente Nazionale AMESCIALESSANDRO PAPACCIO Presidente Regionale AICSANTONELLO SANNINO Presidente Provinciale Arci GayLIVIO FALCONE Presidente Nazionale ADACS NICOLA CAPRIO Presidente Provinciale ADA, EMILIO DI MARZIO Presidente Provinciale Prima Persona, MICHELE CUTOLO Presidente Provinciale M.C.L.

12–13 ottobre 2013

teatro2

Vucciriateatro
Io, mai niente con nessuno avevo fatto
di Joele Anastasi
con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano

“Lo abbraccio e gli dico che gli devo dire delle cose molto importanti. Gli dico che io per lui, pure la femmina avrei fatto e che in ospedale mi hanno detto che ho l’Aids”.

Sicilia. “Io, mai niente con nessuno avevo fatto” è la storia di Giovanni, incarnazione dell’ingenuità e della passione allo stato puro, dell’innocenza che supera tutte le barriere della conoscenza e dell’ignoranza: un pezzo unico di anima che dice tutto quello che pensa, che crede a tutto quello che gli viene detto. Giovanni è la forza e il coraggio di chi non riesce a vedere il mondo se non come uno spartito di note da danzare. L’istinto alla vita, alla sopravvivenza. Al di là della malattia.

Al di là del male. L’universo in cui gravitano i tre personaggi di questa pièce è un universo popolare. Uno scenario pieno di brutalità e d’istinto. Dove nulla è comandato dalla mente ma solo dall’impulso del corpo. Uomini che sono bestie, che sono angeli, che sono demoni. La violenza si scontra con l’ingenuità, in un mare di brutalità, dove Rosaria, cugina di Giovanni, è tutto per lui. Sorella, fidanzata, madre e figlia. C’è spazio per l’amore, c’è spazio per la rivalsa. Ma tutto ha un prezzo. Giovanni lo sconterà attraverso gli occhi ambigui e violenti e il corpo pulsante e focoso di Giuseppe, insegnante di danza, unico amore-amante di Giovanni.

“Mi ha detto che ero un frocio di merda, che dovevo morire presto e che a ballare facevo schifo”. E se è vero che tutto il peso ricade proprio su Giovanni, ingenuo e puro, lui sarà l’unico capace di sopportare questo peso e di non sentirne addosso la minima pressione riscattandosi proprio attraverso i corpi e le anime dilaniate di Rosaria e Giuseppe. Ma saranno tre corpi, quelli dei protagonisti, che non si incontreranno mai. Vivranno uniti solo nel ricordo, nella maledizione, nel tentativo ora di ricordare e ora di dimenticare.

Galleria Toledo,
teatro stabile d’innovazione
Via Concezione a Montecalvario 34
80134 Napoli
metro
linea 1 / stazione Toledo /
uscita Montecalvario

contatti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

orario spettacoli
feriali ore 21/ domenica ore 18

biglietti rassegna Stazioni d’emergenza posto unico 10 euro
teatro

E' stato convocato a norma di Statuto nazionale di Arcigay (Art.11), il Congresso fondativo del Coordinamento regionale campano dei ComitatiArcigay, in data domenica 24 novembre 2013 alle ore 16:00 in prima convocazione, ed alle ore 17:30 in seconda convocazione,  presso la sede "Casa Comune delle diversità" in vico San Geronimo 17, con il seguente ordine del giorno:

1) discussione  ed approvazione del progetto di Coordinamento regionale di Arcigay e delle linee generali del programma di attività;
2) costituzione della presidenza del Congresso regionale ed approvazione del regolamento congressuale;
3) elezione dell'organismo regionale dirigente;
4) elezione del Presidente regionale; 
5) varie ed eventuali. 

Possono partecipare al Congresso fondativo i Comitati territoriali campani, con il coinvolgimento di tutte le associazioni aderenti avente sede legale in regione Campania.

Contestualmente alla convocazione del Congresso provinciale, dovrà essere data comunicazione a tutti i Comitati territoriali (che pubblicheranno sui loro siti ufficiali e nelle proprie bacheche ufficiali la presente convocazione) ed a tutte le  associazioni aderenti avente sede legale in regione Campania, al Presidente nazionale, al Segretario nazionale, al Collegio dei garanti nazionale e alla Segreteria nazionale (che provvederà alla pubblicazione della medesima convocazione sul sito ufficiale di Arcigay).

Cordiali saluti

NAPOLI, 10.10.2013

Ing. Antonello Sannino
Presidente Comitato Arcigay Antinoo di Napoli ONLUS
Referente nazionale per lo sport di Arcigay
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cel 346 88 42 498

Arch. Ottavia Voza
Presidente Comitato Arcigay Marcella di Folco di Salerno ONLUS
Referente nazionale per i diritti delle persone trans di Arcigay
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cel 338 27 71 132

figliata

La galleria “Numen arti contemporanee Benevento”  sceglie Napoli per presentare “La Figliata”: il rito antropologico che racconta un parto gay. “La Figliata”, meglio conosciuta come la “Covata dei Femminielli”. La dissacrante e ironica performance antropologica raccontata anche da Curzio Malaparte ne’ “La Pelle”, che raramente viene eseguita a porte aperte, sarà uno dei momenti clou di “Divieto di affissione, giovani avanguardie del sud del mondo”. Un progetto della galleria “Numen arti contemporanee Benevento”, a cura di Giuliana Ippolito, che  da gennaio inaugurerà negli spazi prospicienti alla galleria una “residenza” per artisti stranieri.

La mostra sarà inaugurata venerdì 4 ottobre a via Chiaia 184 (ore 19), nello studio all’avanguardia Studio Chiaia Dental Clinic di Enrico Cerchione.

Ad eseguire questo rito, che nasce come una devozione pagana a Priapo, molto radicata alle pendici del Vesuvio, è  il gruppo dei “Taurani”.  «Una storia che vuole essere un link – spiega Dario de Cristofaro, autore di un reportage in mostra, ispirato alla “Figliata” – di un sud carico di tradizioni, e una modernità inaspettata nell’accettazione storica della figura del femminiello, da sempre rispettato e accettato nella cultura partenopea».

La mostra sarà visitabile fino al 28 febbraio, dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 19, previo appuntamento, telefonando al numero di studio: 081 560 0693.

figl12-300x450

Comparsi striscioni omofobi di FN alla metro di Giugliano.

25 settembre 2013

Arcigay Napoli stigmatizza con forza la presenza di uno striscione nella stazione della Metropolitana di Giugliano che ha un chiaro collegamento alle ultime vicende legate alla discussione della legge sull’omofobia che approderà nei prossimi giorni al Senato e chiede alle autorità competenti l’immediata rimozione dello striscione che porta il segno di un’istigazione all'odio nei confronti di persone che pur avendo gli stessi doveri di fronte allo stato, non vedono ancora riconosciuti medesimi diritti, primo tra questi il diritto ad amare e ad avere una famiglia.

 

Nel ribadire la propria contrarietà all'emendamento Gitti che ritiene disastroso così come approvato dalla Camera in quanto omofobi, razzisti e antisemiti, se organizzati, avrebbero libertà d'azione, Arcigay Napoli riafferma la necessità di una legge sul matrimonio egualitario che ponga tutte le cittadine e i cittadini uguali di fronte alla legge e che li tuteli dagli attacchi violenti di associazioni razziste come Forza Nuova.

 

Ufficio Stampa Arcigay Antinoo di Napoli

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Appello

CONTRO LA VIOLENZA E IL RAZZISMO

PER UNA NAPOLI ACCOGLIENTE E SOLIDALE

 

A seguito delle ultime aggressioni ai nostri fratelli immigrati avvenute a Napoli, pensiamo sia ora di reagire con convinzione e unione. Se oggi girare per le strade di questa città è divenuto un pericolo soprattutto per gli immigrati, è anche perché purtroppo i valori negativi come il razzismo, l’egoismo e la divisione hanno attecchito in profondità. Le politiche razziste da un lato, gli attacchi indiscriminati agli immigrati, ma anche una cultura sempre più  negativa che cresce tra la gente comune hanno creato il contesto adatto per il crescere della violenza.

 

Chiamiamo quindi tutta la gente di buona volontà, i volontari, la gente antirazzista e solidale, i religiosi e laici di ogni sensibilità e fede, le associazioni e i singoli ad unirsi con noi nella solidarietà e nella fratellanza.

 

Promuoviamo un’assemblea per il giorno 24 settembre a Napoli, alle ore 17,30, nella Sala Santa Chiara, in piazza del Gesù.

Uniti e solidali per una vita migliore.

 

Per informazioni e adesioni:

Associazione Antirazzista Interetnica "3 Febbraio"


Tel: 3465708065

E -mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.a3f.org

 

People and associations that have already joined us:

ARCI GAY Napoli; Comitati Solidali Antirazzisti Campania (CSA Arte!teca; CSA S.ta Maria la Nova; CSA "Solimai" di Vomero e Arenella); Socialismo Rivoluzionario Napoli; Luigi De Magistris - Sindaco di Napoli; Associazione “Scuola di Pace”; Associazione Culturale "Tecla" di Napoli; Fiorella Mannoia; il Senatore On. Vincenzo Maria Vita; Associazione "Città della Gioia Onlus" di Napoli, nella persona di Vincenzo Russo; Associazione Legambiente per Napoli nelle persone di Consiglia Gianniello e Maurizio Montalto; Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione (ASGI) - Sezione Campania; Associazione "Hamef" di Napoli, nella persona di Fatou Diako; Michele Tufano, Segretario PD Pomigliano D’Arco (NA); Federconsumatori; Associazione "Avvocato di Strada", nella persona di Francesco Priore; studio Legale Avv. Santoianni e Associati, di Napoli; CUB; CGIL Caserta – dipartimento immigrazione; Gruppo “Dipende da noi donne” – Napoli; Gabriele Turco, della Consulta Provinciale Studenti medi – Napoli; Ciro Pesacane, del Forum Ambientalista; Davide Maddaluno, Responsabile regionale del Dipartimento per i Diritti Civili dei GD – Campania; Centro “Sinapsi” del Prof. Valerio (Psicologia Critica); Immigrati bengalesi e pakistani di Sant’Antimo e Casandrino (NA); Rosa Panico (Operatrice sociale Pomigliano D’Arco); prof.sa Maria Speranza Perna (docente liceo "Villari", Napoli); il periodico “Il Dialogo” (Monteforte Irpino), nella persona del direttore Giovanni Sarubbi;…

image002

COMUNICATO STAMPA

Adesione presidio Verona

La Cgil Napoli,  ritiene inaccettabili e non condivisibili  i contenuti e le motivazioni che saranno il tema del convegno “la teoria del gender: l’uomo o contro l’uomo” che si terrà a Verona il prossimo 21 settembre, esprime il proprio dissenso e contrarietà verso un evento che ritiene lesivo della dignità di tutte le persone Lgbtq e che potrebbe accentuare ed incentivare comportamenti omofobi e emarginanti.

Manifesta inoltre, la piena solidarietà verso tutti i gruppi e le associazioni Lgbtq e i tanti cittadini che saranno presenti al presidio, in difesa dei diritti di cittadinanza e di uguaglianza, che si terrà davanti al palazzo della Gran Guardia a Verona, sede del convegno, nella stessa giornata del 21 settembre.

A quanti, senza alcun supporto  scientifico, si  ostinano di giudicare e, nel contempo affermare, che l’omosessualità e’sinonimo di malattia, alimentando in tal modo discriminazioni e  pregiudizi, ricordiamo le parole pronunciate nella giornata mondiale contro l’omofobia dal Presidente Napolitano : ”la denuncia e il contrasto contro ogni forma di omofobia deve essere  punto fermo e costante per le Istituzioni e per l’intera società “.


La Segreteria Camera del Lavoro Metropolitana di Napoli

 

Napoli, 18 settembre 2013

f t g