Iniziative

Chi ha affrontato il tumore, ora deve tornare a guardarsi come un tempo, deve tornare a sorridere, deve sentirsi se stesso. L'unione fa la forza e si lotta tutti insieme per vincere e continuare a vivere. E' questo il pensiero del visagista Renè Bonante che ha lanciato il suo progetto "Make-Up per un sorriso!", poi diventato anche un libro. 
La comparsa della malattia oncologica, infatti, produce nell'individuo un sensibile cambiamento del corpo e dell'immagine di sè. Venire a patti con la malattia significa  fare i conti con l'immagine di un corpo non più forte ed efficiente e percepirsi come corpo oggetto di cure mediche scoraggia il paziente.
 
Il progetto nasce, quindi, dalla ferma volontà di aiutare le donne e gli uomini in un momento difficile della loro vita, non si tratta di combattere solamente contro il dolore e la malattia, ma di affrontare il cambiamento anche fisico che la malattia porta con sè. Per questo bisogna dare dignità alla persona, anche attraverso la cura del proprio corpo e per fare ciò abbiamo bisogno del tuo aiuto per acquistare prodotti che saranno utilizzati per aiutare queste persone a riscoprire se stessi. 
 
La comunità LGBT e Arcigay Napoli sosterranno con determinazione questo progetto, ponendosi in prima linea per la raccolta dei fondi necessari a Renè per portare avanti la sua meravigliosa missione. 
Quei trucchi e quei colori, spesso simbolo dirompente delle lotte del movimenti di liberazione omosessuale e transessuale oggi diventano un elemento portante di questa campagna di solidarietà e rispetto della dignità del corpo, anche in una fase di sofferenza e malattia. 
 
Aderiscono al progetto: Arcigay Napoli, Anddos, Sauna BlueAngels, Macholato, TheBasement, Depot Napoli, DiverCity Salerno e La Mamada
 
La raccolta dei fondi necessari al progetto verrà effettuata nel mese di Dicembre presso i locali che hanno aderito, oppure è possibile inviare una donazione a:
 
IBAN IT18N0335901600100000002815 intestato a: Comitato Provinciale Arcigay Antinoo di Napoli
 
Causale, Makeup per un Sorriso.
 

27 Ottobre "L'altra metà del cielo"

Volla (Napoli)

ore 19:00

Via Rossi, 39 

Evento sulle Unioni Civili.

Evento facebook: https://www.facebook.com/events/118756828819960/?ti=icl

Giorno 2 settembre si svolgerà a Ricadi (VV) una giornata evento contro l'omofobia e la transfobia coordinata dal prof. Massimo Arcangeli e organizzata dall'Associazione "La Parola che non muore", giornata sostenuta dalla Regione Calabria, dal Comune di Ricadi, da diverse Associazioni, tra queste Arcigay, Agedo, Rete Lenford, Certi Diritti, Di'Gay Project, e da alcune realtà del territorio come Federalberghi Calabria, Legacoop e l'Unione degli Industriali Calabrese. L'iniziativa è stata ideata e costruita a seguito della denunciata di due ragazzi gay napoletani, discriminati dal titolare da un B&B calabrese che "non accettava gay e animali" nella sua struttura. La giovane coppia si era rivolta all'Arcigay di Napoli e la vicenda, rilanciata subito dopo da gaynews.it e dalla stampa nazionale,  ha fatto il giro del mondo. Da allora le denunce pubbliche di casi di discriminazione contro gli omosessuali e i transessuali si sono moltiplicati, dalla Campania al Lazio,  dalla Puglia all'Emilia Romagna.

Un primo evento per avviare dal sud, dalla Calabria, un percorso di crescita culturale per il Paese, che nonostante la legge sulle Unioni civili, si ritrova quotidianamente ad affrontare episodi gravissimi di razzismo, misoginia e omotransfobia. Un evento importante per poter parlare di contrasto all'omotransfobia, ma anche di investimento sul turismo LGBT e sulla cultura LGBT in un Paese che fatica terribilmente a concepire l'estensione del diritto come una enorme e irrinunciabile opportunità di crescita per tutti e per tutte. 

A seguire il programma completo della manifestazione.