1983 BUTTERFLY
progetto Bio_Grafie
 
Creazione 2016
PICCOLA COMPAGNIA DELLA MAGNOLIA
in coproduzione con il Festival delle Colline Torinesi
 
In scena dal 15 al 19 marzo 
Galleria Toledo - Napoli

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

"Io sono un uomo che ha amato una donna creata da un uomo.
Tutto il resto non ha senso, non è niente".
Bernard Boursicot

 

Lo spettacolo,  coprodotto con il Festival delle Colline Torinesi, ancora una volta prosegue il tema caro alla Compagnia della mortalità dell’amore, intrecciando questioni di identità sessuale e accettazione, prendendo a prestito una nota storia di cronaca del XX secolo e aprendola verso orizzonti universali. La cronaca diventa qui una sorta di epopea classica. La menzogna, la dissimulazione, fanno parte di questa storia, quasi che lo sfondo fosse un romanzo di spionaggio e non una storia d’amore. Il soggetto originale è l’incredibile storia d’amore tra il diplomatico-spia  bretone Bernard Boursicot (che vive da anni in una casa di riposo a Rennes e che ha collaborato con la Compagnia alla drammaturgia, condividendo ricordi e presenze dal passato) e l’artista d’ Opera cinese Shi Pei Pu. Una  vicenda oscura, che ha sedotto pittori, scrittori e cineasti tra i quali Cronenberg che realizzò la pellicola M. Butterfly.  La vicenda, che intreccia amore-politica-spionaggio-sessualità-identità di genere e che a tratti si congiunge all’opera di Puccini con inquietante accidentalità, ha attraversato vent’anni di storia tra Occidente e Oriente, culminando nel 1983 in un processo fiume che ha scandalizzato il mondo rivelando la parabola di un uomo che “ha amato per vent’anni una donna creata da un uomo”. Il teatro si interroga su questa vicenda, chiedendosi come può la "finzione" parlare di questi amori, all’epoca vietati, senza precipitare nel pathos, nel mero racconto biografico o in un naturalismo di cattivo gusto.

“Non è il richiamo dell’opera di Puccini a sollecitarci, bensì l’incompiutezza e l’ambigua ingenuità della storia umana della coppia 

che tenteremo di affrancare dai limiti spazio/temporali delle fonti". Giorgia Cerruti

PICCOLA COMPAGNIA DELLA MAGNOLIA

Piccola Compagnia della Magnolia compie una rigorosa e appassionata indagine a cavallo tra codici teatrali e ricerca, affrontando con sguardo contemporaneo il fare teatro, riappropriandosi spesso dei classici o sperimentando ultimamente scritture originali su Bio_Grafie, inseguendo una sintesi tra ricerca formale e densità emotiva, 

attraverso un teatro antinaturalistico, in un dialogo aperto e diretto con il Pubblico. Magnolia ha rappresentato i suoi spettacoli in numerosi festival e teatri in Italia e all’estero. DOSSIER SPETTACOLI 

 

DICONO DELLO SPETTACOLO:

Constatiamo come il pubblico della prima sia stato trascinato, non solo nel segno della ragione ma anche e soprattutto in quello dell’emozione e talora della passione, e coinvolto da questo bellissimo spettacolo che non dimentica il distacco dell’ironia, un’ironia che ci difende dalla forza e anche dall’asprezza dei sentimenti, come difende Boursicot dalla sua caduta, e consente ad ognuno una chiave singolare per conoscere. (...) Una ulteriore ottima prova drammaturgica e registica di Giorgia Cerruti, che la interpreta “bravamente” (alla francese) insieme a Davide Giglio, dalla maturità eccellente. Maria Dolores Pesce –DRAMMA.IT

D’eccezione la prova attorale, ambiziosa e riuscita: mentre Cerruti riesce a volgere la sua femminilità esplosiva nei dati di energia e presenza del maschio occidentale che si percepisce come dominante, Giglio d’altra parte è conturbante e perturbante insieme, dal tratto ambiguo. (...) Uno spettacolo ricco, a tratti sovraccarico e ridondante nel suo dipanarsi esponenziale di segni ma in grado di restituire molteplicità di prospettive e colorature semantiche, rigore biografico e rotondità interpretativa, assumendosi la responsabilità di suggerire qualcosa. Giulia Muroni - PAC PANEACQUACULTURE

Uno spettacolo emozionante che lascia increduli e sconvolti. Gli attori, Giorgia Cerruti (Bernard Boursicot) e Davide Giglio (Shi Pei Pu), creano sul palco un magistrale incrocio chiastico di ruoli, affidando in modo invertito il personaggio della donna a un uomo e quello dell’uomo a una donna. Assunta Matassa – PERSINSALA

DISTRIBUZIONE

Giulia Randone/Magnolia > Italia e estero

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cel. 0039 333 1054547

Christian Le Blanc > Francia

PICCOLA COMPAGNIA DELLA MAGNOLIA / COMPAGNIA PIPPO DELBONO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Cell. +33 662 486 598

A tutti i soci di Arcigay  il biglietto è ridotto al prezzo ridotto di 10 euro.

f t g