Il Comitato Provinciale Arcigay Antinoo di Napoli ONLUS, organizzazione di volontariato, iscritta al registro regionale del volontariato, è “nata“ il 22 ottobre 2005, ma Arcigay è attiva a Napoli dal 1984. L'associazione ha fini solidaristici, di volontariato sociale ed opera con l'azione diretta, spontanea, personale e gratuita dei propri aderenti nel settore della tutela dei diritti civili, della prevenzione e recupero dell'emarginazione, della promozione della cultura e di attività ricreative. Si impegna nella promozione dei diritti delle persone gay, lesbiche, transessuali e transgender contribuendo ad accrescere nella società una visione positiva dell'essere omosessuale o transessuale. Come supporto alla comunità LGBT napoletana svolge i seguenti servizi: Sportello Legale, Telefono Amico, supporto- socio-Psicologico, Sportello Salute, Migranti.

Nella nostra sede, aperta alla partecipazione ed al contributo di tutti e tutte le, puoi trovare il Gruppo Giovani, Gruppo Lesbo, Gruppo Trans, Gruppo Genitori. Per qualsiasi informazione Contattaci.
Ricorda che Arcigay Napoli cresce grazie all'aiuto dei volontari, quindi anche col tuo se vorrai.

Per tesserarsi ad Arcigay Clicca qui.

 

 


Aggiornamenti da Arcigay Nazionale

20 Aprile 2019

  • OMOFOBIA, DOMANI PRESIDI A ROMA E A MILANO CONTRO IL SULTANO DEL BRUNEI

    *OMOFOBIA, DOMANI PRESIDI A ROMA E A MILANO CONTRO IL SULTANO DEL BRUNEI* *Bologna, 13 aprile 2019* - “La radicalizzazione delle legge coranica in Brunei, che prevede la lapidazione per l’adulterio e gli atti omosessuali, rappresenta la restaurazione di codici medievali, perciò una ina ccettabile violazione dei diritti umani è un attacco alla modernità.”: così Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. Che prosegue: “Il sonno della politica su questi temi non solo ha permesso il permanere in molti paesi di una criminalizzazione dell’omosessualità, ma ha offerto il via libera a fanatici come il sultano del Brunei ad aggiungere il proprio Stato alla lista dei luoghi in cui l’omosessualità è oggetto di persecuzione e condanna. Che nel 2019 un Paese introduca la pena di morte per le persone omosessuali o adultere è un qualcosa che dovrebbe scuotere le coscienze nella comunità internazionale e provocare una reazione forte e determinata che induca il Brunei a cancellare questo provvedimento. Non ci si può girare dall’altra parte e fare finta di niente, per questo aderiamo con convinzione al boicottaggio internazionale verso le attività economiche del Sultanato del Brunei e domenica 14 aprile terremo un presidio di protesta davanti all’Hotel Eden di Roma e all’Hotel Principe di Savoia di Milano, di proprietà del Sultano. Non daremo i nostri soldi a chi ci vuole lapidare”, conclude. Entrambi i presidi si terranno alle ore 19.

  • OMOTRANSFOBIA, LUNEDÌ 15 A ROMA LA CONFERENZA DI CHIUSURA DEL PROGETTO ACCEPT SULL’ODIO ON LINE. PARTECIPA L’ON. BOLDRINI

    OMOTRANSFOBIA, LUNEDì 15 A ROMA LA CONFERENZA DI CHIUSURA DEL PROGETTO ACCEPT SULL'ODIO ON LINE. PARTECIPA L'ON. BOLDRINI Bologna, 13 aprile 2019 - Si terrà lunedì 15 aprile dale 14 alla sede della Rappresentanza della Commissione Europea a Roma (Via Quattro Novembre, 149), la conferenza di chiusura del progetto europeo Accept, realizzato da Arcigay assieme alla Fondazione Bruno Kessler di Trento e che ha monitorato, grazie a una piattaforma progettata ad hoc dai tecnici della fondazione, per un anno (da marzo 2018 a febbraio 2019) quasi 530mila contenuti, tra tweet, news e post su facebook. "Abbiamo osservato - spiega il segretario generale di Arcigay, Gabriele Piazzoni - i discorsi di odio omotransfobico on line grazie alla piattaforma ideata da Fondazione Bruno Kessler, e abbiamo analizzato le parole, i toni, i linguaggi, i contesti, la semantica delle espressioni utilizzate. Sulla base di tutto questo materiale abbiamo costruito una contronarrativa, unendo le potenzialità della tecnologia con il pensiero critico delle discipline umanistiche, con l'obiettivo di individuare un metodo per rendere più efficace la strategia di contrasto all’odio on line". La conferenza verrà aperta dall'on. Laura Boldrini e ospiterà gli interventi di tutti i tecnici coinvolti nel percorso, che restituiranno quanto osservato e analizzato durante il monitoraggio. Per accedere alla conferenza è necessario registrarsi on line al seguente link: www.eventbrite.it/e/biglietti-accept-lodio-nonfaridere-58115027612?fbclid=IwAR0VOlrkClWa1HewbImQDDVblkqGLt9Sk24QKIHKH0DFLGiEBcIg10BKnsg
  • PILLON CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE, ARCIGAY: “FINALMENTE UNA PAROLA CHIARA SULLA SUA CONDOTTA CRIMINALE”

    *Bologna, 11 aprile 2019* - “La Condanna per diffamazione del Senatore Pillon nei confronti del Comitato Arcigay di Perugia Omphalos è indubbiamente una buona notizia che finalmente bolla come criminale la condotta di quella persona”: così Gabriele Piazzoni, segretario generale Arcigay. Che prosegue: “Questa sentenza purtroppo non può rimediare agli enormi danni che le dichiarazioni di Pillon hanno causato alle migliaia di ragazzi e ragazze che si sono visti negare le attività di prevenzione al bullismo omofobico da parte di tante scuole, intimidite dallo sproloquio assurdo del senatore. In questi anni infatti le calunnie diffuse da Pillon e dai suoi discepoli hanno impedito che le istituzioni scolastiche affrontassero in modo serio il contrasto dell'omofobia nelle scuole e l'educazione al rispetto delle differenze. Con questa sentenza confidiamo che dal Ministero dell'Istruzione fino all'ultima scuola della provincia italiana si possa finalmente porre la parola fine a questa paura irrazionale per teorie inesistenti che ora sappiamo essere fondata sulla falsità e sulla diffamazione”, conclude.

f t g