Salute e benessere

Pubblichiamo, con cadenza mensile, le date per poter effettuare il test HIV rapido (risultato in 20 minuti), gratuito ed anonimo, nell'ambito del progetto We Test:
 
Giovedì 14 novembre dalle ore 15:30 alle ore 18:00 presso la Sauna Bluangels di Napoli - ARCO
 
Giovedì 21 novembre dalle ore 17:00 alle ore 19:30 presso la sede Arcigay Antinoo Napoli.
 

Arcigay Antinoo Napoli in Vico San Geronimo 17, nei pressi di Via Mezzocannone, Zona Università Federico II. 

Il personale medico sanitario dell'Associazione Medici di Strada, i medici e i/le counselors di Arcigay Antinoo Napoli saranno a tua disposizione per effettuare il test e consegnarti il risultato ENTRO POCHI MINUTI. 
Saranno inoltre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento riguardo le modalità di prevenzione e trasmissione del virus. I test sono forniti grazie al progetto WE TEST.
Il test è completamente GRATUITO e ANONIMO.
Per informazioni generali chiamare 081.552.88.15 oppure 392.246.86.63 oppure inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per informazioni sul progetto: http://www.we-test-rapid.org/

La PrEP è un farmaco che può presentare effetti collaterali ed è necessario che si effettuino controlli regolari se la si assume.

Le linee guida italiane sul trattamento dell’HIV raccomandano che le persone che assumono la PrEP effettuino diversi esami.

A Napoli è possibile, da marzo 2019, rivolgersi all’Azienda Dei Colli – Ospedale Cotugno di Napoli –  per chi intende prendere la PrEP e per le info necessarie del  servizio PrEP per i cittadini.

Ci sono 4 ambulatori dedicati che seguono le persone che assumono PrEP e per la cui assunzione ogni 3 mesi viene eseguito il test Hiv di monitoraggio.

Al momento vi si accede prenotando al n. Verde CUP 800 887 086; il servizio è disponibile ogni martedì dopo le ore 12.

E’ necessaria l’impegnativa  del medico di base con prescrizione specialistica di visita infettivologica.

 

Pubblichiamo, con cadenza mensile, le date per poter effettuare il test HIV rapido (risultato in 20 minuti), gratuito ed anonimo, nell'ambito del progetto We Test:
 
 
Venerdì 4 ottobre dalle ore 23:30 alle ore 02:00 presso il Depot Napoli 
 
Giovedì 17 ottobre dalle ore 17:00 alle ore 19:30 presso la sede Arcigay Antinoo Napoli
 
Giovedì 31 ottobre dalle ore 17:00 alle ore 19:30 presso la sede Arcigay Antinoo Napoli.
 
 

Arcigay Antinoo Napoli in Vico San Geronimo 17, nei pressi di Via Mezzocannone, Zona Università Federico II. 

Il personale medico sanitario dell'Associazione Medici di Strada, i medici e i/le counselors di Arcigay Antinoo Napoli saranno a tua disposizione per effettuare il test e consegnarti il risultato ENTRO POCHI MINUTI. 
Saranno inoltre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento riguardo le modalità di prevenzione e trasmissione del virus. I test sono forniti grazie al progetto WE TEST.
Il test è completamente GRATUITO e ANONIMO.
Per informazioni generali chiamare 081.552.88.15 oppure 392.246.86.63 oppure inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per informazioni sul progetto: http://www.we-test-rapid.org/


Una presunta vicenda d’omofobia, compiuta in ambito sanitario, ha destato la nostra attenzione un anno fa.
Si tratta del caso segnalato da una giovane studentessa universitaria al Comitato Arcigay di Napoli e all’Ordine degli Psicologi della Campania. 
A distanza di un anno e dopo un silenzio lungo 365 giorni chiediamo chiarimenti alla Commissione Deontologica dell'Ordine Degli Psicologi della Campania.


*************


Gentile Commissione Denontologica dell'Ordine degli Psicologi della Campania,

 

Il Comitato Provinciale Arcigay “Antinoo” di Napoli è lo storico comitato che da 35 anni lavora sul territorio napoletano e campano in difesa ed a tutela delle istanze della popolazione LGBT. È in merito a tale linea di azione e sulla scorta della comune tutela e garanzia nei riguardi dei cittadini utenti che Vi scriviamo ed, in particolare, a seguito della seganalazione partita lo scorso 01/08/2018 da parte della Sig.ina XXXXX XXXXXXX riguardante la condotta della Psicologa XXXXXXXX XXXXXXX (in allegato la documentazione) di cui l'Ordine degli Psicologi della Campania ha preso visione lo scorso 02/08/2018 (in allegato la documentazione).

All'attenta lettura della segnalazione inviata, di cui riportiamo alcuni stralci:

«...la psicologa, distaccandosi dal mio caso specifico, ha asserito che gli omosessuali sono affetti da uno squilibrio psichico inevitabile, dal momento che l'uomo e la donna sono e restano complementari a prescindere dalle scelte che si effettuano in fatto di partner […] l'omosessualità [...] ha affermato che […] è stata depennata dall'elenco delle patologie mentali soltanto per via di pressioni politiche sopravvenute […] L'omosessualità è una moda, ha chiosato alla fine, abbinandovi un "ma non è detto che sia il tuo caso" »

ci sembra che vengano riportati fatti che, se appurati, farebbero emergere condotte del tutto incompatibili con il Codice Deontologico degli Psicologi, le cui norme hanno l’obiettivo di offrire le massime garanzie all’utenza. Infatti ad ogni psicologo è fatto obbligo di una piena e consapevole conoscenza ed osservanza di tutto quanto recita il Codice Deontologico (cfr Art . 1 – Capo I - Principi generali ) e garantisce il rispetto della dignità di coloro che si avvalgono delle sue prestazioni non operando discriminazioni in base all'orientamento sessuale (cfr Art . 4 – Capo I - Principi generali) e raccomanda agli psicologi adeguata formazione ed aggiornamento la cui violazione determina un illecito che è sanzionato sulla base di quanto stabilito dall'ordinamento professionale (cfr Art . 5 – Capo I - Principi generali).
A tali osservazioni contenute nel Codice Deontologico degli Psicologi, inoltre, si aggiungono alcuni concetti fondamentali (cfr Par. 3 - Linee Guida per il lavoro psicologico con persone omosessuali: questioni etiche e deontologiche. Retrived on line: https://www.psicamp.it/…/2832-linee%20guida%20lavoro%20psic… ) raccomandati da Codesto Ordine nel lavoro psicologico con le persone omosessuali:

«
- In relazione all’orientamento sessuale dei propri clienti omosessuali, ci si aspetta dallo psicologo il pieno rispetto di tale orientamento così come della dignità e del diritto alla riservatezza di coloro che si avvalgono delle sue prestazioni. 

- Altresì, ci si aspetta dallo psicologo che si relazioni con i clienti omosessuali evitando l’interferenza di stereotipi o di altre forme di pregiudizio (come l’uso di un linguaggio sessista o omofobo) e che si astenga dall’uso di etichette umilianti o dispregiative.
- Ad ogni psicologo, deve essere presente e chiaro il concetto di “non” discriminazione nei confronti di clienti omosessuali, tenendo bene in considerazione come un orientamento sessuale diverso dall’eterosessuale “non” è indicativo di un disturbo psicologico. 
- La considerazione che “omosessualità è una variante normale della sessualità umana” faciliterà lo psicologo nel rispettare l’obbligo di astenersi fermamente dal mettere in atto tentativi di modificare l’orientamento sessuale di una persona attraverso qualsiasi forma di trattamento psicologico. 
»

Inoltre, seguendo come riferimento il documento “COMMISSIONE DEONTOLOGIA: OBIETTIVI E FUNZIONI” (retrived on line: https://www.psicamp.it/…/2833-commissione%20deontologica-ca…) e considerando che – a distanza di un anno e sulle informazioni in nostro possesso (le dichiarazioni della ricorrente) – non è stata ancora disposta audizione della ricorrente ne tanto meno comunicata a quest'ultima l'archiviazione o l'apertura di un procedimento è possibile per noi presumere che la fase istruttoria – a distanza di un anno – non sia ancora conclusa.

Sulla base di quanto rappresentato, la seguente è, quindi, per chiederVi aggiornamenti rispetto alla segnalazione inviata sollecitando, al tempo stesso, un celere accertamento di quanto accaduto.
Per il Comitato Provinciale Arcigay “Antinoo” di Napoli – se i fatti dovessero essere appurati – è fonte di intensa preoccupazione l'idea che a distanza di un anno possa essere ancora presente e attiva un/a professionista psicologa che lede in maniera così grave la dignità delle persone omosessuali ed il loro diritto di accesso al dispositivo di cura psicologico.

Certi di un Vostro riscontro, con piena fiducia nel Vostro operato e con l’auspicio di un rapido e pieno accertamento delle responsabilità porgiamo cordiali saluti.

Il Consiglio Direttivo del Comitato Provinciale Arcigay “Antinoo” di Napoli

Pubblichiamo di seguito le nuove date, fisse con cadenza mensile, per l'effettuazione del test HIV rapido (risultato in 20 minuti), gratuito ed anonimo, nell'ambito del progetto We Test:
 
Giovedì 13 giugno dalle ore 17:00 alle ore 20:00 presso la sede Arcigay Antinoo di Napoli
 
Giovedì 20 giugno dalle ore 23:00 alle ore 02:00 presso il Depot Napoli 
 
Giovedì 27 giugno dalle ore 15:30 alle ore 18:00 presso la Sauna Bluangels di Napoli - ARCO
 

Arcigay Antinoo Napoli in Vico San Geronimo 17, nei pressi di Via Mezzocannone, Zona Università Federico II. 

Come vedono l'HIV nella Casa Circondariale di Poggioreale? Oggi a Poggioreale, dopo un primo corso informativo su HIV e AIDS, sono stati realizzati, nel padiglione Salerno, che ospita i detenuti omosessuali, alcuni bozzetti. L’arte quindi, grazie al progetto Street Haart, si mobilita contro l’infezione da HIV per creare consapevolezza sulla malattia e vincere lo stigma. 

Il progetto Street Haart del Comitato provinciale Arcigay “Antinoo” è sostenuto da un finanziamento ottenuto al Community Award Program, bando di concorso promosso in Italia dalla società biofarmaceutica Gilead Sciences.

Grazie a questo progetto, tra le varie attività previste, saranno selezionati, attraverso un bando dedicato, i 10 artisti che saranno chiamati a realizzare 4 opere di street art e 15 opere pittoriche, concorrendo per un premio di €1000,00. Le opere di Street Art verranno realizzate nella città di Napoli. 

Il bando per la selezione degli artisti con scadenza alle ore 23:00 del 03/06/2019 è scaricabile, insieme alla domanda di partecipazione cliccando sul seguente link: www.streethaart.org.

Ecco alcuni lavori eseguiti dai detenuti della Casa Circondariale di Poggioreale: 

"La Prevenzione va in Tournee", un team di artisti dell'associazione  Trinart, girerà l'Italia su un Apecar per raccogliere opere d'arte ispirate ad HIV e fare prevenzione. Nella tappa Napoletana del 24 maggio ci sarà uno scambio di opere tra Trinart (Acnaz, Simona Nasta) e Carlo knet Oneto che rappresenterà il progetto "Street Haart" di Gilead e Arcigay Antinoo Napoli.

CALENDARIO EVENTO: 

Ore 10.00 / 20:30
Inizio Murales: La prevenzione va in tournée, gemellaggio con street artist siciliano Acnaz e l’artista campano Carlo Knet.

16.30 / 18.30 Durante l’iniziativa, si potranno eseguire i test, RAPIDI, ANONIMI E GRETUITI dell'HIV progetto Wee test a cura di Arcigay Antinoo Napoli.

17.30 Cosa sono le malattie sessualmente trasmissibili laboratorio a cura degli attivisti dell’associazione, Sism Napoli

18.30 Performance musicale del pianista compositore Simon Francis Albino Cipolla

19.30 Aperitivo sociale

20:00 performance positivo negativo Diversamente positivi.

20.30 Inaugurazione Murales ‘’Il lapino della prevenzione’’

21.00 Proiezione del film Il potere del pregiudizio in collegamento skype con il regista Paolo Lipartiti, interventi a cura di alcuni attivisti della prevenzione.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/369775833882068/

 

feed-image Voci Feed
f t g