Scuola

Con gli incontri in due scuole del Comune di Vico Equense, l'Istituto Comprensivo Statale Filippo Caulino e il Plesso Moiano Scuola Secondaria sono partiti, oggi 20 novembre, gli incontri previsti per il progetto A pazziella 'n man 'e criature, progetto promosso da Arcigay Antinoo Napoli  e sostenuto da Fondazione Banco di Napoli per l' Assistenza all'infanzia che si occupa delle strategie di intervento volte a prevenire il fenomeno della povertà educativa nelle scuole secondarie di primo grado del territorio. 

I contesti di convivenza sono di tutte e tutti a prescindere dallo status economico, sociale, etnico, dall'orientamento sessuale e dal genere.
La promozione di spazi di convivenza inclusivi per tutte e tutti è un'azione da svolgere il prima possibile. Abbiamo colto la sfida e lavoriamo con studenti delle quinte elementari e delle terze medie perchè la povertà educativa non si esaurisce nella lesione del solo diritto allo studio, ma riguarda in senso ampio la mancanza di opportunità educative a tutto campo.Lo facciamo utilizzando canali di lavoro specifici dell'infanzia: il giocare ed il giocattolo.

Lo facciamo con competenza e con un partenariato forte:
Centro di Ateneo SInAPSi che garantisce la supervisione scientifica del progetto
Il Tamburo Di Latta la più importante ed unica realtà esperta di giocattoli
Nèfesh ONLUS che mette a disposizione psicologi esperti nel lavoro con l'infanzia

Ringraziamo la Commissione Pari Opportunità e l'Amministrazione comunale della Città di Vico Equense, oltre alle scuole del territorio vicano, che hanno fortemente voluto inserire la nostra progettazione nell'ambito del programma di iniziative "Rimettiamoci in Pari" volute in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ringraziamo inoltre l'Istituto scolastico Giovanni Pascoli di Torre Annunziata dove saranno svolti ulteriori incontri con docenti e alunni. 

Comunicato Stampa 
Napoli, 27 ottobre 2019 

‘A pazziella ‘n man ‘e criature: un progetto per combattere la povertà educativa.

 

Usare il gioco per promuovere l’inclusione e lottare contro le discriminazioni e la povertà educativa: è questo l’obiettivo del progetto ‘A pazziella ‘n man ‘e criature, di cui si discuterà a Napoli Lunedì 28 ottobre alle 10.30 presso la Biblioteca della FBNAI (Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’Infanzia) in Via Don Giovanni Bosco, 7.

Si tratta di un progetto di Arcigay Napoli realizzato con i partner Nèfesh Onlus – Psicologi e Psicoterapeuti Associati per la Persona e le Famiglie, Centro di Ateneo Sinapsi dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Il Tamburo di Latta, grazie al supporto finanziario della Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’Infanzia. "“Abbiamo deciso di sostenere questo progetto perché riteniamo essenziale parlare con i ragazzi e renderli consapevoli che le differenze sono un valore e non devono motivare dinamiche di discriminazione. È interessante farlo proprio attraverso il gioco in quanto è il loro strumento naturale di apprendimento" dichiara Maria Patrizia Stasi, presidente della Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’Infanzia. Destinatari saranno bambini e ragazzi di dieci classi tra quinte della scuola primaria e terze della scuola secondaria di primo grado che, guidati da psicologi psicoterapeuti esperti in studi di genere, si confronteranno con il tema dell'inclusione, attraverso l’utilizzo di giocattoli e la creazione di storie comuni.

L’attenzione ai bambini attraverso laboratori che utilizzano il gioco, rappresenta una felice opportunità di istruzione e ci conferisce la possibilità di poter generare, nelle aree di maggiore marginalità sociale, la cura di cui essi hanno bisogno per riflettere sulle dinamiche che generano discriminazioni e disparità sociali."  dichiara Daniela Lourdes Falanga, presidente del Comitato Provinciale Arcigay Napoli Antinoo, “Un progetto che vuole ricreare autenticamente le pari opportunità in una società che deve sentire l’obbligo di eliminare le distinzioni sociali". “Con questo progetto vogliamo affermare” aggiunge Francesco Garzillo, psicologo, psicoterapeuta e Ph.D. in Studi di Genere, presidente dell’associazione partner Nèfesh Onlus “che i contesti di convivenza sono di tutte e tutti a prescindere dallo status economico, sociale, etnico, dall'orientamento sessuale e dal genere. La promozione di spazi di convivenza inclusivi per tutte e tutti è un'azione da svolgere il prima possibile. Abbiamo colto la sfida e lavoriamo con studenti delle quinte elementari e delle terze medie perché la povertà educativa non si esaurisce nella lesione del solo diritto allo studio, ma riguarda in senso ampio la mancanza di opportunità educative a tutto campo”.

Vogliamo farlo” aggiunge Anna Lisa Amodeo, Professoressa in Psicologia Clinica alla Federico II e referente della Sezione Antidiscriminazione del Centro di Ateneo Sinapsi  “con una metodologia che coinvolga direttamente i ragazzi, attraverso canali di lavoro specifici dell'infanzia: il giocare ed il costruire storie”.

Nella giornata di riflessione interverranno Maria Patrizia Stasi, presidente della Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’Infanzia, Daniela Lourdes Falanga, presidente di Arcigay Napoli, Francesco Garzillo, presidente di Nèfesh Onlus, Anna Lisa Amodeo del Centro di Ateneo Sinapsi e Vincenzo Capuano, presidente dell’Associazione Il Tamburo di Latta.

                                                                      @Progetto grafico Luciano Correale

claudioApprendiamo con grande piacere della doppia nomina nazionale da parte del Sindacato UIL per il prof. Claudio Finelli, Presidente del Coordinamento Campania di Arcigay e responsabile cultura e scuola per il nostro Comitato.

Nel fare gli auguri di buon lavoro a Claudio, neo referente nazionale scuole per il Coordinamento Diritti UIL e neo responsabile per la UIL scuola per il Coordinamento Nazionale Pari Opportunità, ci felicitiamo della scelta da parte del Sindacato di "declinare" le pari opportunità anche in chiave LGBT e di aver voluto nel Coordinamento Diritti uno specifico riferimento LGBT per il mondo della scuola.

Il Consiglio Direttivo 
Comitato Arcigay Antinoo di Napoli

uil

 

f t g