PER AVERE INFORMAZIONE SULLA STRUTTURA E SUL PROGETTO SCRIVERE Adirettivo@arcigaynapoli.org oppure a arcigay@pec.arcigaynapoli.org 

Con la Disposizione Dirigenziale n.067 del 27.11.2020 del Servizio Giovani e Pari Opportunità del Comune di Napoli, presa d’atto dei lavori della Commissione di valutazione delle istanze pervenute a seguito dell’Avviso Pubblico per l’acquisizione di proposte progettuali per la gestione, in compartecipazione con il Comune di Napoli, della Casa delle Culture e dell’Accoglienza delle persone LGBTQI+, dispone che la gestione di tale Casa verrà realizzata dal gruppo di associazioni il cui soggetto capofila è la nostra Associazione, Antinoo Arcigay Napoli

Dopo l’importantissima approvazione della legge regionale campana contro l’omolesbofobia e contro la transfobia, l’Unità delle maggiori associazioni LGBT del territorio (Antinoo Arcigay Napoli, ALFI Le Maree, ATN, PRIDE Vesuvio Rainbow, Famiglie Arcobaleno, Agedo e Pochos Napoli, con il supporto di Arci Mediterraneo, Dedalus, Néfesh, del Centro di Ateneo SINAPSI Università Federico II di Napoli e con il sostegno dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania) riesce ad ottenere, anche grazie al ferma volontà del Comune di Napoli, questo risultato storico: finalmente  Napoli ha la sua Casa delle Culture e delle Accoglienza delle persone LGBT+ vittime di marginalità, discriminazione e di violenza. Napoli, con questa Casa, sarà la prima città del sud Italia ad avere un luogo di protezione e accoglienza per la nostra comunità. La città di Napoli ancora una volta dimostra di essere avanguardia in Europa e punto di riferimento non solo per il sud Italia, ma per il Mediterraneo tutto. Napoli città viva e accogliente, da sempre impegnata nella difesa dei diritti civili dei cittadini ed è in prima linea nella lotta contro i crimini di odio e le disparità di genere.